culo

e oggi ho smarcato una delle mie 16 cose da fare prima di morire: tenere in mano un esemplare di Speleomantes ambrosii. Spacciatomi per rarissimo fin da quando ero piccolo, il leggendario geotritone delle Apuane è in realtà una bestia piuttosto comune, classificata a basso rischio di estinzione. Nelle grotte dello spezzino e sulle Apuane è un incontro quasi banale. La sua particolarità è che l’areale di distribuzione della specie è un microscopico sputo sulla carta geografica dell’Italia, che copre casa mia e quella dei miei vicini, rendendolo l’animale luneziano per definizione. Gli erpetologi che studiano i geotritoni sono tutti miei vicini di casa, compreso quello che ha dato il nome alla specie. Documentandomi, ho scoperto tutto un proliferare di specie e sottospecie, tutte intorno a casa mia, cioè nei dintorni dei miei vicini erpetologi bramosi di pubblicazioni. Non dubito di nessuno, ma si sa che la biodiversità prolifera nel giardino di quelli che la studiano, e non ho ancora trovato un sito che mi spieghi bene come si distingue uno Speleomantes ambrosii da un volgare Speleomantes italicus.

Annunci

7 Responses to culo

  1. brullonulla ha detto:

    “ma si sa che la biodiversità prolifera nel giardino di quelli che la studiano” : me la tatuo.

  2. ONQ ha detto:

    non è del tutto mia, mi ero imbattuto in questo strano principio biologico studiando i tardigradi: un commento evidenziava che ci fossero più specie negli stagni intorno a cambridge che nella foresta pluviale.

  3. gesù cristo ha detto:

    ma la medusa della capraia?

  4. ordog ha detto:

    ma chi è che ti parlava di tritoni rari quando eri piccolo?

  5. santuzzari ha detto:

    pero’ e’ molto bello..la tassonomia mi annoia un po, e la dislessia mi impedisce di memorizzarla. un po la storia della volpe e l’uva.

  6. norberto sinisgalli ha detto:

    Comune o meno porcamadonna siamo praticamente vicini di casa, e per adesso ho trovato solo sto cazzo che ho tra le gambe.

  7. lorenzo shoubridge ha detto:

    BRAVO!!ANZI BRAVISSIMO!!la testa l’hai azionata prima di agire o la tieni li solo x caso??sai che toccando gli urodeli,o anfibi,soprattutto salamandre e tritoni togli e aggredisci parte della loro mucosa protettiva presente sull’epidermide poichè LA TUA EPIDERMIDE E’ ACIDA condannandoli a raccattare ogni genere di micosi e altre malattie loro dannose se non letali??
    Per maneggiarli si possono usare alcuni stratagemmi MA NON CERTO TENERLI NELLE TUE CALDE MANI,ti consiglio di non fare più una cosa simile se davvero li ami e ci tieni,e di pensare,prima di agire,ti ringrazieranno tutti i tritoni delle grotte!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: