ancora paziente G sugli hood

Credevate di aver visto tutto con Sierpinski? il nuovo Epic 45, consigliatoci da StalinistaAnonimo (che ringraziamo), supera in spudoratezza ogni plagio degli Hood finora tentato. a ricordarci che solo loro possono raggiungere tali vette di autismo, gli stessi Hood danno avvisaglie del nuovo ep, nonché addirittura del nuovo disco, seminando outtakes delle nuove sessioni in split e compilation (di cui ci siamo già occupati sul flauto mauto). come di consueto riportiamo sul Povittero commenti e riflessioni in proposito dell’esperto Paziente G:

Mi auguro e in fondo credo che non sia questo lo spettro di ciò che ci aspetta dai prossimi dischi…in effetti è un inedito di una compilation e si confonderebbe tranquillamente nella compilation delle compilation tra i vari pezzi. Riconosciamolo francamente, tuttavia: l’AUTISMO NON MANCA. La sensazione è che tentano di essere ammiccanti, ma è pur sempre l’autismo a dominare e alla fine l’autismo ci farà piacere tutto quello che fanno, anche se ci vorrà del tempo. Dicevo, tentano di essere ammiccanti, un po’ come quel cialtrone di robinpropersceppard, ma -appunto come lui- non si rendono conto di quanto siano autistici. Se avevamo – ma non l’avevamo – il timore che smettessero di fare musica autistica, siamo rassicurati. Sono l’autismo. Si può dire di un pezzo o di un disco autistico solo che è autistico, non che sia bello o brutto. Ed è questa la ragione per la quale questi pezzi di merda degli hood continueranno -lo so- a fare dischi che mi piacciono. Non è il caso di questo pezzo, vera è propria z-side, ma vedrai che il disco si reggerà sul nulla dell’autismo come al solito…e ci costringerà a farcelo piacere. però quelle cazzo di chitarrine sdolcinate gliele chiaverei in faccia […] I due pezzi insieme, peraltro, nella loro mancanza di elettronica rimandano indubbiamente a un periodo pre-cold house/home is where it hurts. E questo non dispiace. Sarebbe in questo caso una involzione positiva – e qui pongo un quesito: sarebbe nondimeno la prima involuzione, ancorché positiva, degli hood? Ma a questo punto mi viene da chiedere un’altra cosa: e se questi due pezzi non elettronici fossero finiti nelle uscite collaterali (compilation, split…) perché non possono trovare posto nel nuovo lp, intriso di elettronica e pop giovane indietronico alla neon golden dei poveri/autistici? Altra osservazione: è possibile che gli hood facciano uscire il doppio 7″ il 2 novembre e il vero e proprio lp con l’anno nuovo, perché non sapevano come mettere in un unico disco due linee eterogenee (soprattutto dopo le critiche di qualcuno alla scelta di i can’t find my brittle youth in cold house), sì che hanno deciso di fare due uscite completamente diverse e quasi simultanee? Naturalmente il sospetto è che pezzi dell’involuzione finiscano nel doppio 7” e pezzi della naturale evoluzione trendy indietronica scopafanciulle finisca nel vero e proprio lp.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: