la politica spiegata a mio figlio

la politica non è diversa da beautiful, puoi cominciare a seguirla quando vuoi e capisci tutto nel giro di 2 o 3 giorni. se ti perdi un anno di puntate, quando torni non è cambiato un cazzo e quello che è cambiato è ripetuto continuamente, in modo che nessuno resti indietro. alla fine si tratta di dimostrare che l’avversario ha torto qualunque cosa dica, se dice una cosa giusta si deve trovare il modo di farla passare per sbagliata, o per calcolo politico, o per cazzata assurda. ma è raro, perché normalmente non si parla di un cazzo, se non della politica stessa. è un’attività autoreferente. inoltre non è affatto necessario leggere un giornale, basta guardare un telegiornale, o bruno vespa, io guardo otto e mezzo di giuliano ferrara. anche perché tutta la politica è televisione e viceversa, e quindi i giornali non c’entrano un cazzo. è bella perché, come la matematica, non si basa su niente e non può portare a niente di utile, è solo una costruzione verbale senza senso, un genere letterario. e il bello è che quelli che se ne intendono davvero, in realtà non sanno un cazzo più di me o te, se non saper inanellare un discorso che faccia sembrare quelle 4 cazzate una cosa un po’ articolata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: