sfogo

davano l’esorcista su italia 1, titanic su canale 5, miss italia su rai1. il programma più spinto era miss italia. da settimane andavano avanti con questa storia del ritorno dell’esorcista, che dicevano che è il film più horror mai girato, che guai a tutti, che era un evento. pubblicità come se stessero dando per la prima volta un film da 15 oscar. ecco appunto, come la prima volta che hanno dato titanic. ora: io l’esorcista in prima serata l’avrò visto dare almeno 4 volte, di cui la prima nei profondi anni 80. gli anni 80 in italia si distinguevano per il controllo totale del governo su tutto, e per una censura spietata senza nessun riguardo verso l’integrità di un’opera. però davano senza troppi cazzi l’esorcista in prima serata, che era sì censurato, ma non come questo, cazzo. io l’esorcista l’ho rivisto al cinema tipo l’anno scorso, che c’era la versione con le scene in più, e quindi me lo ricordo bene e posso dire che stasera hanno tolto: – tutte le scene minimamente violente – tutte le scene minimamente offensive per la religione – tutte le scene in cui un peronaggio dice parole come “scopare”, “merda”, “vaffanculo”. insomma l’esorcista così conciato è diventato un drammone appunto tipo titanic. forse perché l’hanno dato in prima serata, direte voi… eccovi la prima serata: hanno allungato il programma prima fino alle 21:30, poi hanno messo uno speciale “lucignolo” dove la voce pulp diceva quanto il film fosse spaventoso, e continuava a ripetere (almeno 10 volte) di mandare i bimbi a letto. l’ha detto 10 volte, non scherzo: “avete mandato a letto i bambini? siete pronti per la paura?”. insomma il film è iniziato alle 22, e si noti che le scene più violente avrebbero dovuto essere verso la fine, cioé verso mezzanotte, cioé ben lontano dalla fascia protetta, o no? alla stessa ora le tv locali mandano i film porno. io non mi incazzo perché l’ho guardato apposta per vedere fino a che punto questa gente riesce a non vergognarsi. perché in questi giorni ho letto anche questo interessantissimo articolo: http://www.apogeonline.com/webzine/2003/09/03/01/200309030101 che mi fa rabbrividire e mi fa pensare ma come cazzo siamo conciati? e dove siamo, negli anni 50? anzi negli anni 50 in america??? ma come sta la gente? ho pensieri contrastanti riguardo alla censura e ai rifacimenti. cioé, se si tratta di cartoni animati della disney non ci sono artisti che possono reclamare: sono cartoni della disney fatti per essere venduti, la disney ha i diritti, è roba loro, e se vogliono venderli ancora devono attualizzarli al corrente senso comune, perché in america ora c’è tutta questa pappardellona del politically correct della salvaguardia dei bambini dell’amore per gli animali e di guai a tutti a chi mostra un mondo anche minimamente non-idilliaco ai bambini. poi se sei maggiorenne e hai i soldi puoi comprarti la tv porno via cavo e i fucili, insomma c’è quello che vuoi se lo paghi. per dire, negli usa in teoria sarebbe anche vietato fare pompini perché c’è il reato di sodomia, ma li fanno lo stesso. negli anni 50 facevano i telefilm con le famiglie bianche felici che parlavano di cose personali perché sfiorare argomenti politici o sociali non si poteva, e c’era la storia dei comunisti e tutto il resto. comunque il tutto si risolve in cose che si possono fare in privato ma non in pubblico, il che è la base in una società fondata dai padri pellegrini che erano dei calvinisti così integralisti che in europa non li volevano, e va bene così. in italia dovrebbe essere più o meno lo stesso, qui avevamo le liste di parole da non dire alla televisione che ora non ci sono più, ma abbiamo ancora il visto censura obbligatorio su tutte le videocassette con riguardo particolare a quelle d’autore, perché non mi risulta che un film di van damme con 60 omicidi sia mai stato tagliato di un mezzo secondo, perché propina valori giusti come l’individualismo, ma se c’è uno sgozzamento fuori contesto in un film di fellini quello viene tagliato. ma fino a qui mi va bene perché uno stato ha il diritto di censurare le cose che possono offendere la morale, la quale esiste eccome, perché se avessero dato l’esorcista intero in prima serata ci sarebbero state polemiche sui giornali e cose del genere, che negli anni 80 nessuno si sarebbe sognato di fare perché avevamo da pensare ad altro. ma non si capisce bene, allora, perché girarci intorno. cioé perché stuzzichi la gente che stanno per vedere una roba raccapricciante e poi non gliela fai vedere, cioé perché c’è il tipo pulp che ti edulcora le cose pulp, così anche le cose pulp diventano accettabili. cioé se prima c’era la semplice censura che non ti faceva vedere le cose era un discorso, uno sapeva che alla televisione ci sono le puttanette che ballano e se voleva sangue e morte e blasfemia se la pagava a parte e se la faceva in privato. così la gente si divideva in brava gente che guarda la televisione e cattiva gente che guarda le videocassette noleggiate, e questo è ok, ma ora questi cercano di fare una cosa molto più furba che consiste nell’incasellare nella televisione anche i soggetti devianti che si servivano in videoteca. ora fanno programmi diversificati per gente perbene che guarda le ballerine e poi fanno i programmi che concedono un pochino ai necrofili, in modo che anche questi rientrino nel gioco. è un meccanismo perverso, lo capite bene, perché se a uno gli imponi che non deve vedere scene violente questo non le vede, ma se gliele fai assaggiare il necrofilo vuole di più. insomma se il necrofilo vuole vedere un crocifisso nella figa si guarda l’esorcista, e se la televisione riesce a fargli credere che non c’è nessun crocifisso nella figa e che quello che hai visto è il massimo del raccapriccio allora va bene (e contano su questo), ma non fanno i conti col fatto che il necrofilo sa già che ci dovrebbe essere un crocifisso nella figa, perché se lo ricorda dagli anni 80, e se non glielo fai vedere il necrofilo potrebbe sfogarsi infilando un crocifisso nella prima figa che gli capita a tiro, non so se mi spiego…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: